Miele Millefiori

3,209,40

Svuota
PRODUZIONE 2021
Lotto e scadenza:
31/07/2023

Caratteristiche

Il Miele millefiori si può considerare il miele per la produzione solitamente abbondante e la diffusione in tutta Italia. Da sottolineare però che ogni zona di produzione conferisce al miele millefiori le sue peculiarità assolutamente irripetibili nel resto d’Italia grazie allo straordinario legame simbiotico tra territorio e alveare.
Il Montefeltro è un luogo nel quale sono quasi totalmente assenti colture intensive, è un territorio OGM free e l’agricoltura biologica è molto presente e sviluppata.

Molto variabile a seconda delle annate. Miele che origina esclusivamente nel territorio del Montefeltro.
Il miele millefiori cristallizza spontaneamente in tempi solitamente rapidi. Già a dicembre lo si può trovare completamente cristallizzato in una massa molto compatta. Da liquido il suo colore ambrato può essere più o meno scuro a seconda delle annate. Da cristallizzato assume una colorazione nocciola.
Miele molto ricco e complesso. Dall’odore di media intensità, penetrante e vegetale, ricorda l’erba, la paglia, il polline dei fiori. A seconda delle annate (e quindi della composizione dei pollini) può ricordare il profumo di tisana o anche la marmellata di pomodori o di albicocche.
Anche al gusto è un miele molto complesso e variabile a seconda delle annate. Mediamente dolce, vi si ritrovano aromi vegetali di fieno, di noci fresche, di legumi verdi ma anche fruttati di datteri, di torrone.

Valore Energetico Kcal 304
KJ 1295
Grassi 0 g
Carboidrati 82 g
di cui zuccheri 82 g
Proteine 0,2 mg
Sale 0 mg

Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Abbinamento perfetto

Abbina il miele millefiori con un formaggio a media stagionatura. Prima di usarlo, se cristallizzato, prendine dal vaso poco per volta e lavoralo in bicchiere a base larga. Assumerà una consistenza cremosa e sarà facilissimo colarlo sul formaggio o sul pane.

Vedi anche