Miele di Melata

6,3011,40

Svuota
PRODUZIONE 2020
Lotto e scadenza:
31/07/2022

Caratteristiche

La melata è una sostanza prodotta da insetti parassiti (in questo caso appunto la Metcalfa pruinosa – Rincote Omottero della famiglia dei Flatidi) delle piante che grazie al loro apparato boccale pungente perforano la pianta e ne succhiano la linfa.
La componente zuccherina della stessa viene poi escreta (la melata) e le api la bottinano e la riportano all’alveare. Per questo motivo il miele di melata viene definito anche miele di pianta.

Miele derivante dalla bottinatura di Melata di Metcalfa (Metcalfa Pruinosa). Varia anche se prevalente del Montefeltro.
Solitamente liquido (e molto vischioso) per lungo tempo, può cristallizzare più o meno velocemente a seconda dei nettari di accompagnamento del miele. Il colore molto scuro può variare da ambra scuro a nero pece. Se cristallizzato si presenta di colore marrone più chiaro.
Di media intensità. L’odore è caldo, maltato. Appare tostato. Può ricordare la passata di pomodoro appena fatta.
Miele di media intensità con retrogusto non troppo persistente e salato. Il sapore ricorda quello della frutta essiccata e del malto. Ad alcuni può ricordare il “bruciato” delle pietanze troppo cotte sul fuoco a legna.

Valore Energetico Kcal 304
KJ 1295
Grassi 0 g
Carboidrati 82 g
di cui zuccheri 82 g
Proteine 0,2 mg
Sale 0 mg

Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Abbinamento perfetto

È un miele dal sapore molto complesso ed è molto buono da mangiare sul pane, sulle fette biscottate magari in abbinamento con noci, nocciole o pistacchi

Vedi anche